Print Friendly, PDF & Email

Il sepolcro collettivo è costituito da un’esedra e da un corridoio rettangolare coperto da lastre disposte orizzontalmente, dove venivano deposti i corpi dei defunti.

La tomba di giganti Moru si trova a un centinaio di metri dal Nuraghe Albucciu, di cui costituiva probabilmente l’area sepolcrale.

La tomba è stata frequentata e riconosciuta come luogo sacro anche in età punica.

Tomba dei giganti Moru

Complesso nuragico Tomba dei giganti Moru

Tomba dei giganti Moru

La tomba di giganti Moru si trova a un centinaio di metri dal Nuraghe Albucciu, a cui probabilmente era pertinente.
Il sepolcro collettivo è costituito da un corridoio rettangolare, coperto da lastre disposte orizzontalmente (a piattabanda), dove venivano deposti i corpi dei defunti.
Come nelle altre tombe di giganti, venne aggiunta in un momento successivo, l’esedra che delimita l’ampio spazio cerimoniale antistante la tomba.
Di quest’ultima si conservano purtroppo solo i filari di base e alcune piccole lastre che suggeriscono che il prospetto della tomba fosse a filari (cioè in muratura a secco), diversamente dalle altre tombe di giganti del territorio arzachenese.
Tuttavia, è presente un espediente tecnico utilizzato nelle tombe di giganti con l’esedra dotata di stele: sono presenti due blocchi paralleli che restringono il corridoio tombale appena dietro l’ingresso e che erano funzionali all’equilibrio della stele.
L’esedra e il corpo tombale erano racchiusi in un tumulo di terra e pietrame, realizzato contestualmente all’esedra.
I reperti appartenenti alla fase più antica della tomba, in particolare dei vasetti miniaturistici, sono stati ritrovati all’interno del corridoio.
Numerosi oggetti attribuibili alla seconda fase di vita del monumento, tra cui i frammenti di due pugnali e un grano d’ambra a forma di astragalo, provengono dal corridoio e dall’esedra.
Altri materiali, risalenti alle due fasi di frequentazione della tomba, erano stati raccolti in una fossa scavata nell’area antistante l’ingresso.
I reperti appartengono a un lungo arco cronologico di utilizzo della tomba, che va dal Bronzo Medio (tra 1600-1300 a.C.) all’età del Bronzo Recente e Finale (tra 1300 e 900 a.C.).
La tomba è stata frequentata e riconosciuta come luogo sacro anche in età punica: ne sono testimonianza l’aggiunta di un piccolo chiusino d’ingresso con l’incisione di un daleth, quarta lettera dell’alfabeto punico e simbolo legato al culto della dea Tanit e una moneta punica che costituisce l’elemento di datazione dell’ultima frequentazione della tomba Moru, fra il 300 e il 264 a.C..

Tomba dei Giganti

É il nome popolare con cui si indicavano tali strutture, per via delle loro grandi dimensioni.
Si caratterizzano infatti per un lungo corridoio sepolcrale (dove venivano sepolti i defunti) e una facciata semicircolare (esedra) che delimita uno spazio cultuale, dove la comunità svolgeva dei rituali in onore dei propri antenati.

Astragalo

É un osso breve del piede. In antichità veniva utilizzato come dado da gioco. Le imitazioni in ambra costituivano dei vaghi di collana.

Dove siamo

Parco Archeologico Arzachena Tariffe

Biglietto cumulativo incluso complesso La Prisgiona

  • Intero
  • 1 Monumento € 3,50
  • 2 Monumenti € 6.00
  • 3 Monumenti € 8.50
  • 4 Monumenti € 11.00
  • 5 Monumenti € 13.50
  • 6 Monumenti € 16.00
  • 7 Monumenti € 18.00
  • Ridotto (>20 pax)
  • 1 Monumento € 3.00
  • 2 Monumenti € 5.00
  • 3 Monumenti € 7.50
  • 4 Monumenti € 9.00
  • 5 Monumenti € 11.50
  • 6 Monumenti € 13.00
  • 7 Monumenti € 14.50

Biglietto cumulativo escluso complesso La Prisgiona

  • Intero
  • 1 Monumento € 3,00
  • 2 Monumenti € 5.00
  • 3 Monumenti € 7.50
  • 4 Monumenti € 10.00
  • 5 Monumenti € 12.50
  • 6 Monumenti € 15.00
  • Ridotto (>20 pax)
  • 1 Monumento € 2.50
  • 2 Monumenti € 4.00
  • 3 Monumenti € 5.50
  • 4 Monumenti € 8.00
  • 5 Monumenti € 9.50
  • 6 Monumenti € 11.00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi